Com’è l’erasmus?

Nelle ultime settimane mi è stato domandato tante volte come fosse andata l’erasmus. Domanda comprensibile. Risposta complessa, però. Va detto.

Ogni volta mi trovavo in difficoltà. Poi, alle fine, qualcosa di vagamente sensato da rispondere la trovavo. Ma non era mai una risposta calzante.

Domenica mattina, però, ho capito cosa rispondere. Ho capito tutto.

Avete presente quando vi svegliate dopo aver fatto una gran serata, magari avendo dormito poche ore? Quando vi svegliate con il sorriso, con la voglia di ricominciare subito a fare festa?

Ecco, l’erasmus è così. E lo è tutte le mattine. Anche se la sera prima siete andati a letto alle 10.

Annunci